Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie nella tua casella di posta e per ottenere sconti sui nostri servizi! Qui trovi l'informativa.

Scrivere

Quando crei, pensa che stai scrivendo una pagina di diario

Nelle ultime settimane, su Instagram e TikTok hanno avuto grande diffusione certi video dove un signore americano con una gran barba bianca, spesso scalzo e a gambe incrociate su una poltrona, dice cose molto sagge sul processo creativo. È Rick Rubin, un grandissimo produttore musicale, ma le sue osservazioni valgono anche per la scrittura. Ecco uno dei video, nel quale Rubin ci propone di considerare l’atto creativo come la scrittura di una pagina di diario. In che senso? Sotto il video, la traduzione delle sue parole.

(altro…)

Quanto tempo ci vuole per scrivere un libro?

La risposta più onesta è: dipende. Scrivere un libro può essere un processo lunghissimo (sembra che Tolkien ci abbia messo 15 anni a scrivere Il signore degli anelli) o molto breve (Georges Simenon era in grado di scrivere un romanzo al mese: quindi non un romanzo in un mese, ma un nuovo romanzo ogni mese! E che romanzi…)

Per scrivere un libro ci vuole tempo: una clessidra

Se navighi un po’ in rete, trovi gente che promette di aiutarti a scrivere un libro nel giro di due settimane, dieci giorni, una settimana, o addirittura di un weekend… ma ovviamente la scrittura non è una gara di velocità! Non è più bravo e più capace chi ci mette di meno, e concedersi il tempo di lasciar emergere le buone idee può fare la differenza tra un libro così così e uno notevole.

(altro…)

Autunno: la stagione del rinnovamento, anche nella scrittura

Scrivere non vuol dire solo sedersi davanti al computer e digitare una frase dietro l’altra. La scrittura consiste anche nel darsi il tempo affinché un’idea originale prenda forma e maturi, con calma. E questo è il momento dell’anno più adatto per farlo: l’autunno è la stagione della semina, la stagione in cui ci si prepara per la rinascita.

Una ragazza che legge durante l'autunno
Immagine da Hotpot

I colori caldi dell’autunno — giallo, marrone, rosso, arancione — ci invitano all’osservazione e all’introspezione. L’autunno è la stagione in cui abbondano i semi, che si insinuano nelle profondità del terreno per attivarsi lentamente e dare vita ai nuovi germogli. Durante l’autunno gli alberi lasciano cadere le foglie, che arricchiscono il terreno con le loro sostanze nutrienti…

(altro…)

Scrivere un libro, o farselo scrivere dall’intelligenza artificiale?

Nella schermata iniziale di ChatGPT mi è comparsa, tra le varie opzioni, la voce “Inventa una storia” e mi sono divertita a chiedere all’intelligenza artificiale di scrivermi una storia sulla prima cosa che mi è venuta in mente, una scimmia: in pochi secondi sullo schermo è apparso un raccontino un po’ sciocchino, ma passabile. 

Una ragazza che scrive con l'intelligenza artificiale: un robot

Allora le ho chiesto di scrivermi un romanzo “su una pianta parlante” e la risposta è stata: “Ecco un romanzo che coinvolge una pianta parlante in un mondo fantastico”, poi il titolo del libro, Il segreto della pianta parlante, Capitolo 1, La scoperta straordinaria, due paragrafetti, Capitolo 2 idem eccetera.

(altro…)

Intervista con Antonio Bufo, autore di «Il porto dell’olio», Gambini Editore

È appena uscito per Gambini Editore il romanzo storico Il porto dell’olio di Antonio Bufo. Abbiamo intervistato l’autore, che ha seguito un percorso di coaching letterario con noi, a proposito della sua esperienza di scrittura e di pubblicazione. Antonio è un chirurgo, e il protagonista di questo suo romanzo d’esordio è un giovane chirurgo, ma non di oggi: siamo ai tempi dell’antica Roma.

"Il porto dell'olio" di Antonio Bufo

La storia prende avvio nel 162 d.c. Il giovane medico Valerio, originario della tranquilla città di Ocriculum (oggi Otricoli, in provincia di Terni), si prepara a partire per la guerra. In Mesopotamia la situazione è grave e l’imperatore Marco Aurelio ha deciso di inviarvi una spedizione militare che sconfigga i Parti e renda stabili quei territori. Per Valerio sarà un viaggio durissimo e pericoloso, che lo metterà alla prova in modi che non avrebbe mai immaginato…

(altro…)

Scrivere un romanzo: un buon antagonista fa la differenza

Un grande antagonista fa grande il protagonista di una storia, si suol dire. Ed è vero. A volte gli autori in erba si concentrano sui protagonisti dei loro romanzi, dimenticando che una buona storia consiste essenzialmente nel superamento di una serie di ostacoli e che gli antagonisti li frappongono, li creano, li rappresentano.

Antagonista: una guerriera fantascientifica

L’antagonista è fondamentale. È colui, o colei, o la cosa che cerca di impedire al protagonista di raggiungere i suoi obiettivi. Non dev’essere per forza una persona. Può anche essere un animale, una comunità, la natura, una misteriosa malattia.

(altro…)

Come delineare la trama di un romanzo

In un altro post ci siamo occupate del processo che porta a trasformare un’idea in una storia. Ora facciamo un passo in più e occupiamoci del processo che porta a delineare gli snodi della trama di un romanzo.

Delineare la trama di un romanzo: una donna intenta a prendere appunti

Una trama efficace è ciò che tiene il lettore incollato alla pagina del libro. È l’ossatura del romanzo. È importante mettersi a scrivere avendo un’idea chiara di cosa succederà, passo passo, nella storia, e di come la storia andrà a finire: fa risparmiare tempo e quasi certamente conduce a scrivere un libro migliore.

(altro…)

Come nutrire la tua motivazione per la scrittura

A volte ti senti poco ispirata, o poco ispirato? Ti ritrovi a fissare la pagina bianca del tuo taccuino, la schermata vuota del tuo computer, chiedendoti se valga veramente la pena di provare a scrivere quel libro? Se è mai possibile che da quella storia venga fuori qualcosa di buono? 

Motivazione per la scrittura: una ragazza che danza e si libra

Di certo non sei la prima persona al mondo che si trova in una condizione simile. Diciamoci la verità: scrivere non è per niente facile ed è anche estremamente faticoso. Abbiamo bisogno di impegnarci a fondo per nutrire, o ritrovare, la motivazione per la scrittura e l’ispirazione.

(altro…)