Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie nella tua casella di posta e per ottenere sconti sui nostri servizi! Qui trovi l'informativa.

Scrivere

Come nutrire la tua motivazione per la scrittura

A volte ti senti poco ispirata, o poco ispirato? Ti ritrovi a fissare la pagina bianca del tuo taccuino, la schermata vuota del tuo computer, chiedendoti se valga veramente la pena di provare a scrivere quel libro? Se è mai possibile che da quella storia venga fuori qualcosa di buono? 

Motivazione per la scrittura: una ragazza che danza e si libra

Di certo non sei la prima persona al mondo che si trova in una condizione simile. Diciamoci la verità: scrivere non è per niente facile ed è anche estremamente faticoso. Abbiamo bisogno di impegnarci a fondo per nutrire, o ritrovare, la motivazione per la scrittura e l’ispirazione.

(altro…)

«Amico Angelo» di Surabhi E. Guastalla: recensione

Ospitiamo con piacere la recensione di un libro particolare e illuminante, scritto da un’insegnante di discipline spirituali. Lei si chiama Surabhi E. Guastalla e il libro è Amico Angelo. La recensione è stata elaborata da un’esperta della materia: Michela Antifora del portale Guarigione Emozionale.

Un'immagine del libro AMICO ANGELO di Surabhi E. Guastalla

Da diversi anni, ma soprattutto in questo ultimo periodo così significativo per il genere umano, numerosi autori dedicano le loro opere agli Angeli, trattando l’argomento sia dal punto di vista religioso che da quello spirituale. 

(altro…)

Come trasformare un’idea in una storia

A volte ti viene una bella idea per una storia. Un’intuizione. Un’immagine significativa. Una situazione, o magari un’ambientazione particolare: vorresti ad esempio che la tua storia si svolgesse in Francia durante la prima guerra mondiale, però non hai le idee chiare sul suo svolgimento, né sai bene come organizzarle.

Trasformare un'idea in una storia: una lavagnetta per gli appunti

Nelle fasi iniziali dell’elaborazione di un racconto, o di un romanzo, può essere difficile conquistarne una visione ampia e dettagliata. A volte non si sa come procedere. Qualcuno si ferma lì, e va a finire che la storia non la scrive mai… come evitarlo? Come scoprire quale grande storia è nascosta in quella prima, folgorante idea?

(altro…)

Tre grandi consigli di scrittura da tre grandi… proverbi

Proprio così: quest’oggi non ti citeremo i consigli di scrittura di una grande autrice o di un grande autore. Ci rifaremo invece alla saggezza popolare, che — nella vita come nella scrittura — può essere di grande utilità. E nella fattispecie, scopriremo attraverso questi tre grandi proverbi come superare eventuali insicurezze e rinsaldare la motivazione utile a perseverare e realizzare, finalmente, il proprio sogno.

Consigli di scrittura: la confortevole scrivania di una scrittrice

1: Con tre dita si scrivono libri, ma ci lavorano anche corpo e anima

Cosa ti dice questo proverbio? Che nessuno scrive come te. Che non devi scrivere come qualcun altro, ma come tu, e solo tu, sai scrivere.

(altro…)

I dettagli sensoriali nella scrittura

Show, don’t tell — esortano i manuali di scrittura americani, cioè mostra le cose che accadono nella tua scena, non dirle. Puoi scrivere che una donna “è anziana”, certo, ma magari potresti descrivere i suoi capelli grigi, la sua pelle rugosa e farla parlare con una voce roca e pacata. Puoi scrivere testualmente che un uomo “è vanitoso”, ma magari nella tua storia puoi farlo pettinarsi e darsi una spruzzata di profumo tra una riunione di lavoro e l’altra, e durante la riunione puoi fargli pensare che tutti nella stanza lo guardano con ammirazione.

Dettagli sensoriali: un libro circondato da vari oggetti

Inoltre, un tuo personaggio può essere “molto arrabbiato”; però, invece di limitarti a usare un aggettivo, potresti provare a descrivere le sue sensazioni fisiche, quello che vede, tasta, sente in quel momento.

(altro…)

Come stimolare la creatività attraverso i sensi

Ci sono giorni in cui le idee scorrono alla grande dalla mente alla tastiera, dalla mente al foglio, e ti sembra che tutto sia perfetto e quel meraviglioso stato creativo non avrà mai fine. E invece poi arrivano gli altri giorni… quelli in cui cerchi disperatamente di lavorare al tuo articolo, post, poesia, canzone, sceneggiatura, libro di memorie, romanzo… e non riesci a tirar fuori uno straccio di frase che ti ispiri.

Stimolare la creatività: una donna annusa un fiore

C’è speranza di risolvere il problema? La risposta è sì: puoi stimolare la tua creatività attraverso i tuoi sensi. Le attività creative coinvolgono tutto il corpo, compresi gli organi di senso, e le percezioni sensoriali sono strettamente legate alle attività immaginative. Quindi, stimolando i nostri sensi, possiamo stimolare anche la nostra creatività. Vediamo come.

(altro…)

Segui l’esempio di Walt Disney: non mollare!

Il grande Walt Disney ha più volte raccontato che il personaggio di Topolino “apparve” sul suo blocco da disegno durante un viaggio in treno. In quel periodo le cose gli andavano malissimo e sembrava che da un momento all’altro dovesse abbandonare Hollywood e tornarsene al paesello, con tutti i sogni di gloria miseramente infranti. 

Minnie, uno dei personaggi di Walt Disney
Minnie

Eppure, in quel momento così difficile, Walt Disney non aveva gettato la spugna e anzi ne aveva provata un’altra: era saltato su un treno, “in cerca di quattrini e di consigli”. Di quattrini non ne aveva trovati (così racconta), di consigli ne aveva ottenuto forse qualcuno; ma il punto è che, proprio durante quel benedetto viaggio, aveva avuto l’ispirazione per il personaggio che avrebbe fatto la sua fortuna (e quella di molti altri).

(altro…)

Personaggi a tutto tondo: la lezione dei classici

Che cos’è l’arte, se non una catena di esperienze? Ognuno di noi cammina a modo proprio su un terreno che altri, molti altri, hanno calpestato in precedenza. Ogni nostro nuovo passo è reso possibile dai passi di coloro che ci hanno preceduto. Per questo chi scrive non può non leggere voracemente; per migliorare la propria lingua, per ampliare i propri orizzonti, per approfondire la propria visione delle cose.

Personaggi a tutto tondo ispirati dai classici: l'immagine di un vecchio libro

È importante leggere le opere dei contemporanei, così da tenersi al passo con quel che accade al momento, ma non solo: anche i classici. I grandi libri scritti dai grandi autori. Leggerli (e rileggerli) può aiutarci a compiere scelte coraggiose nella nostra scrittura. Ad esempio, può aiutarci a delineare personaggi sfaccettati, più complessi. Personaggi a tutto tondo, che siano portatori di significati profondi e rendano più interessanti le nostre storie.

(altro…)