Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie nella tua casella di posta e per ottenere sconti sui nostri servizi! Qui trovi l'informativa.

Come scrivere la biografia dell’autore

Non solo self-publishing, non solo editoria fai-da-te: accanto alla sinossi del suo libro, ogni scrittore (autopubblicato o meno) dovrebbe avere un’efficace biografia dell’autore pronta all’uso. Se ad esempio vuole inviare il suo libro a un’agenzia letteraria o a una casa editrice, la bio è un complemento indispensabile della proposta che si accinge a fare.

biografia

Ecco qualche principio-base che può aiutare a redigere una biografia dell’autore efficace:

  1. La bio dev’essere in terza persona;
  2. dev’essere breve. Non serve a nulla dilungarsi, anzi è controproducente. Il detto “less is more” in questo campo vale oro;
  3. dev’essere scritta in italiano corretto. Può sembrare ovvio, ma non è del tutto scontato… niente sintassi stramba, niente refusi, niente proposizioni lunghissimissimissime.
Ma soprattutto, la biografia dell’autore non deve constare di un banale elenco degli studi effettuati o dei risultati raggiunti, ma deve rispecchiare la sua personalità — nonché le caratteristiche del libro che ha scritto.

Il tuo libro, ad esempio, è comico? Si propone di far ridere? In tal caso anche la tua biografia dev’essere divertente. Il che sarebbe sbagliatissimo se il libro in questione fosse, ad esempio, un cupo Noir — giusto? Inoltre, se hai avuto esperienze specifiche che possono riferirsi all’argomento del libro, dovresti senz’altro menzionarle. Il tuo libro è un giallo e lavori, o hai lavorato, in polizia? Parla di un ospedale e hai una laurea in medicina, oppure fai volontariato negli ospedali? Inizia la biografia con queste informazioni pertinenti.

Tra i servizi che offriamo, c’è anche la redazione di questo comunicato. Chi invece preferisce elaborare la propria biografia per conto proprio, può trovare altri utili suggerimenti su questa pagina. Buon lavoro e in bocca al lupo!

Sì, dovresti scrivere. Oggi più che mai

Non c’è mai stato, nella storia, un periodo migliore di questo per mettersi a scrivere. Se la fortuna è un felice incontro tra capacità personali e circostanze esterne, tu sei uno dei più fortunati scrittori che siano esistiti — una delle più fortunate scrittrici che siano esistite. Ecco dieci buone ragioni per le quali dovresti dedicarti, oggi più che mai, all’arte della scrittura.

1. Tu, che scrivi, sei la persona più importante del mondo editoriale, perché rendi possibile il processo di pubblicazione. Gli agenti letterari, gli editori e i consulenti editoriali come noi dovrebbero cambiare mestiere, se non ci fossero gli scrittori.

2. Oggi ci sono molti più argomenti che in passato dei quali scrivere. L’espansione della consapevolezza, il progredire della scienza, le nuove problematiche etiche… tutto questo è materia viva di riflessione, e quindi di scrittura.

(altro…)

Intervista con Stefano Cerboni, autore di «Velista per sbaglio»

Stefano_CerboniGiovedì 17 settembre, come annunciato, presenteremo Velista per sbaglio a Ostia (Roma). Stefano Cerboni, l’autore del libro — un manuale di vela per principianti, sempre in vetta alle classifiche di vendita — è istruttore subacqueo, è in possesso della patente nautica vela e motore senza limiti di distanza dalla costa, e ha navigato in quasi tutto il Mediterraneo. Appassionato di tecnologia e di mototurismo, lavora in una grande società di telecomunicazioni.

Stefano, come nasce Velista per sbaglio?

Nasce da un’esigenza pratica. Qualche anno fa mi capitava spesso di organizzare piccole crociere in barca a vela con gruppi di amici con i quali dividevo le spese di noleggio della barca e di “cambusa”. La formula ebbe un tale successo da indurre gli amici a invitare altri amici, e ancora amici di amici, e così via. Questo, oltre a caratterizzare un periodo particolarmente sereno della mia vita, mi portò ad avere spesso in barca persone alla loro prima esperienza che, giustamente, mi bombardavano di domande. Anzi, per meglio dire, sempre con le stesse domande. Mi venne allora l’idea di scrivere qualche pagina per dar loro le nozioni necessarie ad affrontare serenamente la nuova esperienza. Il risultato, insaporito da un po’ di passione per il Mare che non ho potuto trattenere, è stato un Pdf che stampavo a casa e regalavo alle persone che salivano per la prima volta su una mia barca.

(altro…)

Presentazione di “Velista per sbaglio”

Giovedì 17 settembre presenteremo a Ostia (Roma) uno dei nostri libri di maggior successo: Velista per sbaglio. Per chi ha deciso di iniziarsi ai piaceri di un weekend in barca a vela di Stefano Cerboni.

Invito_Ostia_2Uscito poco più di un anno fa (è uno dei primi eBook che abbiamo creato), questo manuale di vela per principianti si è rivelato un long-seller: nel momento in cui scriviamo queste righe, su Amazon è al primo posto nella categoria Vela; è stato spontaneamente recensito da diversi lettori, e bene; e soprattutto, l’autore ha un guadagno costante dalle vendite.

(altro…)

Buona estate!

In questi giorni in cui tutta l’Italia, o quasi, boccheggia, e chi non va in vacanza ma è costretto a lavorare benedice l’invenzione dell’aria condizionata, Scrittura a tutto tondo chiude i contatti telefonici con il mondo: il cellulare rimarrà inattivo fino alla fine di agosto. Ma potrete comunque contattarci via email, o tramite il modulo apposito: vi risponderemo al più presto.

great_gatsby

A chi resta in città, buone letture; a chi parte… buone letture lo stesso. Auguriamo quindi una felice estate a tutti voi! Ci ritroveremo ai primi di settembre, con molte novità. Abbracci! 🙂

“Raccontare il cambiamento”: hanno vinto (naturalmente) i migliori!

volantinoSiamo molto felici di annunciare che i nominativi di vincitrici e vincitori del Concorso letterario Raccontare il cambiamento sono stati finalmente resi noti. Ideato e gestito dall’Associazione ProNews, il concorso ha inteso premiare elaborati testuali brevi e di valore sul tema, naturalmente, del cambiamento — nelle sue varie sfaccettature.

I vincitori riceveranno le indicazioni per il ritiro dei premi — buoni per l’acquisto di libri — a mezzo email. Alcuni dei racconti in concorso, inoltre, vista la loro qualità (a insindacabile giudizio della giuria), sono stati scelti per la pubblicazione in un’antologia, che subito dopo le vacanze sarà realizzata da noi. Il libro elettronico sarà disponibile su tutte le migliori piattaforme dedicate all’acquisto degli eBook, previo accordo con i singoli autori — ma senza che agli stessi sia richiesto un contributo economico: anzi, a loro saranno riconosciuti, come è giusto, i proventi delle vendite.

L’Associazione ProNews e la giuria del concorso ringraziano sentitamente i numerosi e talentuosi partecipanti e danno appuntamento a tutti alla fine dell’estate, per condividere e apprezzare l’opera collettiva, dedicata al cambiamento!

(altro…)

Pareri, critiche e criticoni

Se quello dei mesi estivi è un buon periodo per scrivere (vacanze=più tempo a disposizione), è anche un buon momento per far leggere i nostri inediti ad amici e parenti, e ottenere quindi un parere esterno. I pareri sono importanti perché ci consentono di valutare l’efficacia con la quale esprimiamo quel che vogliamo esprimere, e di comprendere se siamo in grado di suscitare l’interesse del nostro potenziale lettore al punto da indurlo a voltare una pagina dopo l’altra.

Jean_maestra

Come ogni altra cosa nella vita, i pareri esterni possono essere positivi, negativi, utili, inutili. Come si fa a separare il buono dal cattivo, distinguere la critica sincera e costruttiva da quella puramente dettata dall’invidia? (Eh, già: succede.)

(altro…)

A proposito di cookie e di privacy

Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all’uso dei cookie…

Da alcune settimane a questa parte, molti di noi — navigando in rete — hanno notato il comparire, su alcuni (grossi) siti, di banner che riportavano avvisi simili a quello qui accanto. E tutti coloro che hanno un blog si sono chiesti se dovessero inserirvi un avviso del genere.

cookies2La risposta, in breve, è:

  • , devi inserire il banner, se il tuo blog/sito contiene annunci pubblicitari “mirati” o dinamici, che cioè si adattano alle ricerche dell’utente (come nel caso di Google AdSense)
  • NO, non devi inserirlo, se il tuo sito non contiene annunci pubblicitari. Se però utilizzi un servizio di monitoraggio dei visitatori (e le principali piattaforme di blog, anche gratuite, ce l’hanno “per default”), devi inserire un annuncio simile a quello che noi abbiamo pubblicato su questa pagina.

(altro…)