Nomi, volti, motivazioni

Scrittura a tutto tondo — in breve, SATT — nasce a Roma nel 2014 ed è un’idea della scrittrice Rita Charbonnier. Rita ha recitato per diversi anni in teatro, al fianco di celebri artisti, per poi dedicarsi alla scrittura. Ha collaborato con riviste di spettacolo, ha scritto soggetti e sceneggiature per la televisione, e tre romanzi: La sorella di Mozart (uscito per Corbaccio nel 2006, tradotto in cinque lingue e riedito nel 2011 da Piemme nella collana Bestseller), La strana giornata di Alexandre Dumas (Edizioni Piemme 2009, insignito della Medaglia della Presidenza del Senato), e Le due vite di Elsa (Edizioni Piemme 2011). Da ben 10 anni Rita cura il blog Non solo Mozart.

Ogni volta che SATT accoglie un progetto di scrittura e/o pubblicazione, si crea un piccolo gruppo di lavoro. La grafica Valentina Marinacci è la creatrice della maggior parte delle copertine dei libri elettronici e cartacei da noi realizzati finora. Questo è il suo profilo su Behance.

Altri professionisti e creativi con i quali abbiamo collaborato: l’illustratore (e sceneggiatore) Menotti, il traduttore dall’italiano all’inglese Aidan J.A. Baker, la traduttrice dall’italiano all’inglese Raya Alcadi, la traduttrice dall’inglese all’italiano Germana Maciocci.

L’idea d’impresa di Scrittura a tutto tondo è stata sviluppata con il sostegno di un progetto finanziato dalla Provincia di Roma e dal Fondo Sociale Europeo, denominato “STAF”: Sviluppo Territoriale Autoimprenditorialità Femminile. E si nutre di due passioni: quella per i libri e la letteratura, e quella per la rete Internet e le possibilità che offre a chi scrive e si occupa di scrittura.

La rete ci consente non solo di assistere clienti che vivono nei luoghi più vari, ma anche di collaborare vivendo a distanza. Siamo persone diverse, con esperienze diverse alle spalle e che tuttora conducono vite piuttosto diverse, ma che si sentono accomunate dal desiderio di mettersi in gioco creando cose nuove all’interno di meccanismi noti.

L’evolversi della tecnologia ha aperto scenari impensabili anche solo una decina di anni fa; ha rimesso in discussione il ruolo e le funzioni di ogni attore del mondo editoriale e, soprattutto, offre la possibilità di sperimentare. Perché non provare ad addentrarsi in questo territorio?

Il fenomeno del selfpublishing, l’autopubblicazione, è di grande interesse e sembra ormai essersi affrancato dal marchio infamante del dilettantismo. E forse non solo gli aspiranti autori rifiutati dalle case editrici “tradizionali” possono avvalersene; forse possono farlo anche gli scrittori veri e propri. Che hanno pubblicato, con case editrici, libri che poi sono stati messi fuori catalogo. Molti testi di valore e interesse, evidentemente, non si trovano più in libreria.

Ma la solitudine che inevitabilmente attende l’autore che non ha alle spalle una casa editrice può essere un deterrente: c’è chi sente di non poter fare a meno di un confronto costruttivo con un editor; chi ritiene di non avere alcuna competenza grafica e non potersi quindi occupare di layout e copertine; chi non ha la più pallida idea di come fare a promuoversi, o non ha voglia di occuparsene…

È proprio nell’ambito dei servizi editoriali per scrittori che si inserisce la nostra attività, con un supporto a 360 gradi. Il nostro obiettivo è rendere l’opera dell’autore un prodotto dalla qualità editoriale impeccabile.