Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le notizie nella tua casella di posta e per ottenere sconti sui nostri servizi! Qui trovi l'informativa.

Rita Charbonnier

«Il passato dentro» di Marzia Suisola

Olga Martini avrebbe tutto per essere felice: è giovane e bella, ha un marito, Andrea, e una figlia di otto anni, Saskia, che la amano immensamente. Ha un lavoro che la gratifica e vive in una splendida casa in una delle zone più rinomate di Firenze, Piazzale Michelangelo. Invece…

Il passato dentro - la copertina

Il suo rapporto con la piccola è complicato. Nonostante l’amore che prova, e senza un motivo evidente, Olga vive Saskia come una spina nel fianco. Ma allora, da dove nasce il suo malessere? Possibile che trovi radici in un remoto passato?

Un delitto dimenticato, un oscuro dramma familiare, l’amore tenace fra una nipotina e la nonna. La storia di una donna che, suo malgrado, dovrà mettersi alla ricerca di sé stessa e fare i conti con il proprio passato.

Ambientato tra la Firenze di oggi e l’Inghilterra dell’Ottocento, Il passato dentro è un affascinante viaggio interiore, con sfumature noir, che attraverso un fantastico percorso a ritroso nel tempo porterà la protagonista a comprendere il potere salvifico del perdono e del vero Amore.

Questi gli argomenti del romanzo Il passato dentro di Marzia Suìsola: siamo felici di annunciarne la pubblicazione! È il romanzo d’esordio dell’autrice fiorentina, che sta già lavorando al secondo…

(altro…)

Chiusura estiva. Buone vacanze!

Buone vacanze a tutte e a tutti da Scrittura a tutto tondo! Sognando un po’ di refrigerio, da oggi fino a metà settembre andiamo in vacanza anche noi. Ci saremo lo stesso, risponderemo ai messaggi, però… con meno sollecitudine del solito. In ogni caso ci risentiremo al nostro rientro.

Intimi scatti, Un piccolo pensiero, Hai conservato tutte le stelle

Le linee telefoniche durante l’estate non sono attive; puoi contattarci tramite l’indirizzo email che trovi nella pagina dei contatti. Puoi anche continuare a seguirci sulle nostre pagine social: Facebook e Instagram.

(altro…)

«Io sono Gordon Bloom» di Francesco Cariti

💣 Notizia bomba! 💣
Questo romanzo è finalista al Premio Letterario
Amazon Storyteller!

Siamo felici di annunciare l’uscita di un romanzo che gli amanti del crime non possono proprio farsi sfuggire: Io sono Gordon Bloom di Francesco Cariti. Uscito da nemmeno una settimana, il libro è altissimo nella classifica Bestseller di Amazon, nella categoria “gialli su crimini internazionali”, sia nella versione cartacea che come eBook.

La copertina del romanzo di Francesco Cariti: IO SONO GORDON BLOOM

Ma cosa spinge il figlio di due genitori modello a trasformarsi in un criminale senza scrupoli? Questo l’interrogativo con il quale si apre la storia. D’altra parte, stiamo parlando di una vera e propria trasformazione? Forse no. Forse il destino di ognuno di noi è segnato dalla nascita, e non c’è molto che possiamo fare per cambiarlo.

Dal carcere di massima sicurezza di Cedar Junction, Massachusetts, il protagonista del romanzo di Francesco Cariti ci narra la sua incredibile storia. Si chiama Gordon Bloom e sta scontando la pena di tre ergastoli per un’impressionante serie di delitti. Tutto è nato da una menzogna che ha raccontato quando era un ambizioso mercante d’arte. Da quella scintilla è nato un rogo. Un crimine ne ha generato un altro, poi un altro, un altro ancora, e Gordon si è ritrovato a inscenare una fuga rocambolesca per tutti gli Stati Uniti, inseguito dalla polizia, dall’FBI, dalla criminalità organizzata, dai cacciatori di taglie e dai giornalisti televisivi. Si è persino infiltrato in un campo di addestramento di suprematisti bianchi, assoggettandosi ai loro fanatici rituali e partecipando ai loro comizi farneticanti.

(altro…)

Scrivi i tuoi sogni

In questo periodo si sogna di più. Lo dicono gli specialisti durante le interviste, lo dicono gli amici nelle chat, lo dicono coloro che fino a non molto tempo fa sostenevano di non sognare. Ovviamente non è vero: tutti sogniamo, la notte e persino durante la siesta, e il più delle volte ricordiamo poco o nulla di quel che abbiamo sognato. Ma la cosa interessante è che, nella nostra mente, l’attività che genera i sogni è anche quella che genera le storie. Quelle che raccontiamo gli uni agli altri, quelle che scriviamo per noi stessi o per gli altri.

Scrivi i tuoi sogni: un'immagine fotografica che ha dell'impossibile

Ho ripreso in mano il quaderno nel quale annoto i miei sogni, e ce ne sono di esilaranti. Ex fidanzati che sono diventati nonni e coltivano formiche sotto tappeti di cicoria, cerimonie degli Oscar nelle quali le star si lanciano addosso panettoni, brufoli che si trasformano in cavolfiori e scogli marini che in realtà sono di hashish. Non so se svilupperò mai alcunché da queste immagini, ma so per certo che prestare attenzione all’attività onirica è fonte di ispirazione, e può anche aiutare a vivere meglio.

(altro…)

Essere creativi nei momenti difficili

«Con la questione della quarantena, anche se continuo a lavorare in smartworking, ho più tempo per scrivere. Due ore di traffico azzerate per andare e tornare dal lavoro, cinque giorni su sette: dieci ore da dedicare alla scrittura guadagnate per me 😁».

Essere creativi - il volto di una ragazza dipinto di mille colori

Così mi scrive una ragazza che sta seguendo un percorso di coaching (ovviamente “ci incontriamo” su Skype). L’emoji Smiling Face, che lei ha inserito alla fine del paragrafo, rappresenta la gioia di chi è riuscito a trasformare un problema in un’opportunità: cosa per nulla scontata.

(altro…)

Viva le librerie indipendenti!

Fai ancora acquisti presso le librerie indipendenti, o quando cerchi un libro ti dirigi a passi lunghi e ben distesi verso un megastore? Oppure ti affidi quasi sempre, per comodità, all’online? Che cosa significano le librerie indipendenti nella tua vita, sia come lettore/lettrice che come scrittore/scrittrice?

Librerie indipendenti: un angolo dedicato alla lettura.

Chi gestisce una libreria indipendente è, per forza di cose, una persona che ama i libri e la lettura ed è quindi spesso in grado di farci scoprire autori e autrici, italiani e stranieri, che altrimenti ci rimarrebbero sconosciuti. Se è vero che la diffusione di un libro passa molto attraverso il passaparola, il consiglio del libraio esperto e appassionato, quando si ha la fortuna di conoscerne uno, può essere prezioso. Alcune librerie indipendenti hanno trovato modi originali di dar vita a questa relazione, come la Piccola Farmacia Letteraria di Firenze — le cui gestrici affermano:

(altro…)

Come scegliere l’editor giusto?

Hai contattato un editor, hai speso un sacco di soldi per fargli editare un testo e te lo sei ritrovato peggiorato — o comunque non molto migliorato? Purtroppo succede. Alcuni autori ci hanno pregate di ri-editare testi che erano già passati per le mani di qualcuno, e quando li abbiamo esaminati ci siamo messe le mani nei capelli…

Gli strumenti di un editor: bloc notes e matita.

Erano costellati di periodi goffi o incomprensibili, non avevano una buona struttura, o addirittura contenevano refusi ed errori di grammatica! Era meglio la versione originale.

(altro…)

Scrivi e basta. Non correggerti: lo farai dopo

Pare che Ernest Hemingway abbia affermato con assoluta convinzione: “La prima stesura di qualunque cosa fa schifo”. Che il grande scrittore americano lo pensasse veramente o che si tratti di una fake news, ripetersi questa frase a mo’ di mantra può avere una certa utilità; e non per darsi addosso, ma per evitare di soccombere al perfezionismo.

Scrivi e basta: un quaderno pronto ad accogliere parole

Perché la verità è che la ricerca ossessiva della perfezione, nella scrittura e in tutte le attività creative, non porta da nessuna parte. Se non fai che domandarti, mentre scrivi, se quella parola, quella frase, quel paragrafo sono “giusti”, tutto quel che ne ricavi è un’alterazione del tuo stato creativo.

(altro…)