Nelle ultime settimane, su Instagram e TikTok hanno avuto grande diffusione certi video dove un signore americano con una gran barba bianca, spesso scalzo e a gambe incrociate su una poltrona, dice cose molto sagge sul processo creativo. È Rick Rubin, un grandissimo produttore musicale, ma le sue osservazioni valgono anche per la scrittura. Ecco uno dei video, nel quale Rubin ci propone di considerare l’atto creativo come la scrittura di una pagina di diario. In che senso? Sotto il video, la traduzione delle sue parole.

Non esistono blocchi creativi, se quando crei pensi che lo stai facendo per te e per nessun altro. Non esistono blocchi, se ti poni nella libertà di dire: io lo sto facendo per me, in questo momento. Niente più di questo. Come se stessi scrivendo una pagina del tuo diario. Tutto quello che crei non è altro che una pagina di diario. La bellezza del tenere un diario è che nessuno può venire a dirti che quello che c’è scritto non è di buona qualità, o che non è sincero, che non riflette la tua esperienza. È ovvio che fa parte della tua esperienza: stai tenendo un diario personale. Nessuno può giudicarlo. È la tua esperienza della tua vita. Ecco, tutto quello che creiamo può essere così. Può essere un riflesso personale di quelli che siamo in quel momento, nello scorrere del tempo. Non deve essere per forza la cosa migliore che mai potremmo fare, non dobbiamo aspettarci che possa cambiare il mondo, non dobbiamo nemmeno aspettarci che venda un certo numero di copie. Tutto questo non deve entrarci. Non dev’esserci altro che questo: io sto facendo questa cosa per me, e voglio farla al meglio delle mie capacità perché ne sia soddisfatto e perché sia un atto sincero. Sincero riguardo a quello che sono io, in questo momento. E se vivi in questo mondo, in un mondo nel quale sei onesto su di te in quel momento della tua storia, non c’è nulla che possa creare un blocco. Mi spiego? Non esistono blocchi. I blocchi sono tutti basati sull’interferenza di una forza estranea, o su una diversa percezione di sé, che è artificiosa. Quando sei bloccato, tu stesso crei la situazione e la vivi. Ti dici: sono bloccato, non ci riesco. La ragione per cui non ci riesci è che hai paura che agli altri non piacerà quello che fai. Non devi farlo per gli altri, ma per te.


L’immagine della pagina di diario si applica particolarmente bene alla scrittura e non solo perché i diari si scrivono; anche perché contiene l’idea della quotidianità. È più facile ottenere un grande risultato con un piccolo sforzo quotidiano che con un gigantesco sforzo tutto insieme, che rischia di prosciugarti e provocarti un burnout.

E allora, se davvero vuoi portare a termine un’opera complessa come la scrittura di un libro, per evitare che le parole “non arrivino” prova a ritagliarti un minuscolo spazio quotidiano per scrivere mezza pagina, per scrivere un paragrafo, ma fallo ogni giorno e fallo per te stessa: non per un’agenzia letteraria, non per una casa editrice, non per uno stuolo di lettrici e lettori. Per te, punto e basta.

Mettiti nella condizione d’animo di chi scrive una pagina di diario. Quello che scrivi è semplicemente un riflesso di chi sei, come essere umano, in questo momento della tua storia. Il che è altamente significativo di per sé.

Rick Rubin ha pubblicato un libro, L’atto creativo: un modo di essere, nel quale dispensa consigli e segreti sull’atto, appunto, del fare arte. Pubblicato in italiano a marzo del 2023, sembra già esaurito o quasi; per esempio, Amazon lo dà in consegna entro 3-7 mesi (!), su Feltrinelli è attualmente non disponibile. Peccato. Però l’eBook si trova, e anche l’audiolibro letto da Jovanotti: può valerne la pena?

Hai bisogno di aiuto? Contattaci! Possiamo aiutarti a scrivere e pubblicare il tuo libro. Siamo un gruppo di donne, coach esperte al tuo fianco lungo il percorso che ti porterà a realizzare il tuo desiderio: Scrittura a tutto tondo è il servizio editoriale professionale che si prende cura delle tue aspirazioni.

Scopri di più leggendo le testimonianze degli autori con i quali abbiamo lavorato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Per conoscere le nostre politiche in materia di trattamento dei dati personali, leggi l'informativa.