Stefano_CerboniGiovedì 17 settembre, come annunciato, presenteremo Velista per sbaglio a Ostia (Roma). Stefano Cerboni, l’autore del libro — un manuale di vela per principianti, sempre in vetta alle classifiche di vendita — è istruttore subacqueo, è in possesso della patente nautica vela e motore senza limiti di distanza dalla costa, e ha navigato in quasi tutto il Mediterraneo. Appassionato di tecnologia e di mototurismo, vive a Roma e lavora in una grande società di telecomunicazioni.

Stefano, come nasce Velista per sbaglio?

Nasce da un’esigenza pratica. Qualche anno fa mi capitava spesso di organizzare piccole crociere in barca a vela con gruppi di amici con i quali dividevo le spese di noleggio della barca e di “cambusa”. La formula ebbe un tale successo da indurre gli amici a invitare altri amici, e ancora amici di amici, e così via. Questo, oltre a caratterizzare un periodo particolarmente sereno della mia vita, mi portò ad avere spesso in barca persone alla loro prima esperienza che, giustamente, mi bombardavano di domande. Anzi, per meglio dire, sempre con le stesse domande. Mi venne allora l’idea di scrivere qualche pagina per dar loro le nozioni necessarie ad affrontare serenamente la nuova esperienza. Il risultato, insaporito da un po’ di passione per il Mare che non ho potuto trattenere, è stato un Pdf che stampavo a casa e regalavo alle persone che salivano per la prima volta su una mia barca.

E quindi, a un certo punto, hai provato il desiderio di pubblicare “veramente” il libro. Che cosa pensavi di ottenere, quali erano le tue aspettative?

Il desiderio di pubblicarlo è conseguente alla sorpresa provata per i feedback che ricevevo puntualmente da chi lo leggeva. Dicevano tutti di averlo trovato utile, che aveva dato le risposte agli aspetti della crociera che più li preoccupavano e, soprattutto, che aveva fatto aumentare in loro la voglia di vivere il Mare in questo modo, per loro diverso e affascinante. Decisi quindi di approcciare l’autopubblicazione per provare a diffondere presso un numero maggiore di persone la curiosità per la “vela gastronomica”, come chiamo io la vela in relax che mi piace realizzare.

Quali servizi hai acquistato, tra quelli offerti da “Scrittura a tutto tondo”?

Velista-per-sbaglio300“Scrittura a tutto tondo” mi ha aiutato molto. Hanno realizzato la copertina (che adoro), hanno curato la correzione di bozze, l’inserimento delle numerose immagini e fotografie, hanno redatto la “quarta di copertina”, curato la conversione dell’elaborato nei giusti formati digitali e, infine, hanno pensato loro a fare i comunicati stampa e a gestire i rapporti con le riviste specializzate. Il tutto svolto con qualità e attenzione maniacali e impeccabili.

Quanto hai speso, per tutto questo?

L’investimento è stato molto basso. Mi riconobbero anche un extra sconto per essermi iscritto alla loro newsletter e spesi in tutto meno di 300 euro.

“Scrittura a tutto tondo” ti chiede una percentuale sulla vendita del tuo eBook?

Assolutamente no.

Per la distribuzione hai scelto Narcissus, ora StreetLib SelfPublish. Ti è costato qualcosa rivolgerti a loro?

Il loro servizio non prevede alcun investimento iniziale, ma solo una piccola fee sulle copie vendute, chiaramente calcolabile a priori in modo da decidere di conseguenza il prezzo di copertina.

Sei rientrato dell’investimento iniziale?

Le vendite sono andate molto oltre ogni mia aspettativa. Visto il basso investimento iniziale e il fatto che nei primi due mesi ho avuto un picco di vendite dovuto agli acquisti da parte di tutte le persone che mi conoscevano personalmente, direi che dal secondo trimestre ho cominciato ad avere un guadagno netto.

Insomma, quanto hai guadagnato dalle vendite di Velista per sbaglio, e quanto continui a guadagnare?

Il prezzo di copertina è volutamente basso, quindi i miei sogni di guadagnare abbastanza per comprare una barca e vivere di rendita ai Caraibi li ho rimandati alla prossima pubblicazione. Però riesco a pagarmici il canone della fibra ottica a casa, e questo mi dà pari soddisfazione!

Perché hai deciso di mettere in vendita il libro a soli € 1,99?

Il motivo principale è che non considero il mio “un libro” vero e proprio, ma una raccolta di nozioni ed emozioni; il secondo è che lo scopo principale della pubblicazione era ed è quello di tentare di far capire al maggior numero possibile di persone che la vela può essere il modo più economico, più rispettoso, più rilassante e alla portata di tutti per vivere il Mare. Serve solo la Passione, e quella costa ancor meno del mio e-book.

Nel complesso, sei soddisfatto dell’esperienza o avresti preferito che alcune cose andassero in altro modo?

Sono entusiasta della mia scelta e, soprattutto, delle persone che mi hanno aiutato a realizzarla. Tanto è vero che sto seriamente pensando, sempre facendomi aiutare da “Scrittura a tutto tondo”, di pubblicarne una versione cartacea oltre che di tradurre l’ebook in altre lingue. Vedremo…

Hai qualche consiglio da dare a chi vorrebbe autopubblicarsi?

Di farlo prima possibile, sicuramente, ma anche di scongiurare il rischio di un risultato mediocre, facendosi aiutare da strutture di professionisti come “Scrittura a tutto tondo”. Credo che il futuro dell’autopubblicazione dipenda proprio dalla qualità dei libri che si pubblicheranno nel tempo; spesso da soli non si è in grado di produrre un risultato paragonabile a quelli a cui mirano i canali tradizionali (senza riuscirci sempre però, IMHO). W l’autopubblicazione di qualità!

Hai qualcosa da aggiungere?